Salta il menu

Attivazioni Biologiche
5 Leggi Biologiche e non solo!

Il Sistema Osteo-Articolare

Legato al Mesoderma Recente, si relaziona con: Questa parte del cervello (midollo cerebrale) è importante soprattutto perché le ossa offrono una decodifica molto precisa.
Indice
  1. I Legamenti
  2. Le Fasce
  3. Periostio
  4. Strutture scheletriche e loro significato
  5. Il piede
  6. La Tibia
  7. Perone
  8. Il Ginocchio
  9. Femore
  10. Sacro
  11. Coccige
  12. La colonna vertebrale
  13. Le costole
  14. Spalle
  15. Il Gomito
  16. Polso
  17. La mano
  18. Ernia discale
  19. Pube
  20. Osteoporosi
  21. Fibromialgia

1. I Legamenti

1.1 Iperlassità legamentosa

Si parla di Sindrome da iperlassità quando vi sia una serie di sintomi che accompagnano la iperlassità articolare. Questi sintomi sono molto diversi e si localizzano tanto nell'aparato locomotore (dolore articulare, lussazioni e sublussazioni frequenti, dolore di schiena, lesioni dei tessuti molli come borsiti, epicondiliti, etc.)
Risentito: Come sono io all'interno. Voglio uscire da questa situazione. «Desidero più libertà»

1.2 Legamenti corti

«Debbo rimanere in questa situazione»
«Non ho il diritto di uscire da questo contesto»

1.3 Morbo di Osgood Schlatter

Questa specifica malattia è una tendinopatia inserzionale, che colpisce persone tra i 10 e i 16 anni; (La lesione si produce nella zona di inserzione del tendine rotuleo sulla tuberosità tibiale). Il tendine tira e lacera il periostio. Il dolore si manifesta durante e dopo l'esercizio.
Un adolescente che... «non vuole passare attraverso la legge del padre, non desidera sottomettersi, non si vuole inginocchiare».
È il risultato di varie sottomissioni, nel corso di vari mesi. Si tratta anche di svalutazione, che non vuol dire solo «Sono una nullità», ma anche «Non ho conseguito dei risultati», «Mi sono sentito impotente», fino a «Mi ha mancato di rispetto».

2. Le Fasce

Membrane connettive di colore biancastro, che avvolgono diverse strutture. Rappresentano la protezione

3. Periostio (Ectoderma)

Ha a che fare con la pelle e con il Sistema Nervoso = Separazioni problematiche, ovvero «Desidero separarmi».
Risentito: «Il contatto è imposto»

4. Strutture scheletriche e loro significato

5. Il piede

Il piede, in generale, incarna i conflitti relativi alla madre...Madre simbolica che protegge.

5.1 Piede piatto

Ricerca dell'affetto materno. Quando ero bambino non desideravo separarmi da mia madre. «Mi impedisce di distaccarmi e mi inchida a terra»; «Mi sento schiacciato da mia madre».

5.2 Piede cavo

Ricerca di autonomia in relazione alla madre. «Faccio resistenza all'oppressione di mia madre»; «Desidero separarmi da mia madre».

5.3 Le dita del piede

5.4 Alluce valgo

L'alluce rappresenta gli obblighi verso la madre. Un problema all'alluce indica «Mia madre mi obbliga a...». Le persone con problemi all'alluce si trovano sotto il dominio della madre.
Il secondo dito, che indica gli obblighi con i collaterali, può trovarsi in due posizioni:

Entrambi gli alluci valghi: «Difficoltà ad intraprendere il cammino».

5.5 Sperone calcaneare

La pianta del piede è la madre, però a livello simbolico è la casa dove risiede la madre, la casa famigliare.
«Non ho il diritto di andarmene da casa» di appoggiare i piedi a terra e andarmene. «Mi colpevolizzo al pensare di desiderare di andarmene».

5.6 Ossa Sesamoidi

Situate a livello della articolazione metatarso-falangea dell'alluce. La loro funzione è quella di fungere come un fulcro per potenziare la pressione contro il suolo. Conflitto di «Non aver avuto abbastamza forza per lottare», in quanto i sesamoidi aiutano l'alluce a mantenere l'equilibrio.

6. La Tibia

Rappresenta la crescita dall'infanzia all'adolescenza. Il bambino va alla scuola, esce di casa, fa sport, il che significa la propria emancipazione. Le fratture di tibia è possibile riscontrare qualche problema famigliare legato alla crescita del ragazzo ed alla sua emancipazione.

6.1 Tendine d'Achille

A livello biologico, permette la propulsione del corpo. «Svalutazione nella propria capacità di impulso e spinta» reale o simbolica e a volte è soggettiva. «Non mi sento in grado di fare il salto»

6.2 Crampi

Conflitto dell'essere iper-competente (dell'essere sempre in competizione).

7.Perone

Conflitto di non poter farsi una propria vita (madre possessiva) "Esser dibattuti tra due famiglie". Traumi che tardano a guarire.

8.Il Ginocchio

Si figurano quattro punti di autosvalutazione: Valutazione, Risultato obbligatorio, Perdita del rispetto, la Direzione. Condizione di sottomissione, problemi adolescenziali di sottomissione: «Mi sento sottomesso e non voglio cedere!»
Il ginocchio rappresenta la flessibilità, l'amor proprio, l'orgoglio e la testardaggine. Incapacità a piegarsi, inflessibilità.
Frequentemente quando avanziamo ci fa paura doverci inchinare a nuove direzioni. Vogliamo avanzare ma non cambiare il nostro modo di essere e di farlo. Il dolore del ginocchio quindi tende a perdurare in quanto è in gioco l'io della persona. C'è in gioco l'orgoglio e la nostra autogiustificazione.

9. Femore

9.1 Testa del femore

Conflitto: Conflitto del toro: Conflitto di opposizione sessuale. Avanzare e retrocedere.
Svalutazione riguardante l'aspetto sessuale con la tonalità di: «Se retrocedo di fronte ad un maschio più giovane, che vale più di me, tanto vale che mi decalcifichi».
In soluzione: Quattro settimane di dolore per la ricalcificazione, che lascerà una cicatrice tale da rendere la testa femorale pronta per un nuovo combattimento. La frattura avviene in soluzione in quanto il periostio che circonda l'osso, diventa lasso a causa dell'edema riparativo. La testa femorale può rompersi anche in fase attiva di conflitto se questo dura per molto tempo senza soluzione.
Metaforicamente ci si può riferire ad una moglie castrante o a castrazione.

9.2 Collo femorale

Conflitto di svalutazione per non poter sopportare una situazione o venirne a capo.

9.3 Anca

Conflitto: Quattro conflitti importanti
  1. Di opposizione
  2. Della vescicola biliare
  3. Di incesto simbolico
  4. Patologia da segreto (Familiare)

9.3.1 Conflitto di opposizione

Due persone si oppongono e per poter guadagnare terreno, adottano la postura del guerriero.
Reale: Mi oppongo a qualcuno
Simbolico: Non ho le stesse idee politiche
L'opposizione attiva sarebbe: Rimango e lotto.
L'opposizione passiva sarebbe: Non desidero fare questa cosa, però non mi posso opporre...e non posso fare altro...non posso lottare

9.3.2 Vescicola biliare, energetico

Collera, Ira repressa, rancore e ingiustizia, in un contesto di opposizione.

9.3.3 Incesto simbolico

Sessualità reale: La storia reale dell'individuo, sessuale transgenerazionale.
Sessualità simbolica: Il partner sessuale è come se fosse mia sorella, mio padre, mia madre, ecc.

9.3.4 Il segreto (Familiare)

Tutto quanto che non si è detto, che non si è mai raccontato... Segreto familiare

10. Sacro

Conflitti riguardanti:
  1. I Sei Istanti Sacri: Concepimento, nascita, adulto, padre, nonno e morte. Causati anche per tutte le cose che sono considerate sacre dalla persona. Su tutto quello su cui la persona di basa per costruire la sua vita
  2. Proibizione all'incesto: Da quando l'uomo si è considerato la specie più forte, grazie al fuoco ed alle armi, ha tenuto conto che avere figli all'interno della famiglia, crea disfunzioni genetiche. La dedeltà della partner è sacra. «Non ho il diritto di fare l'amore con mio fratello/sorella».
  3. Direzione. La pelvi si muove per cambiare la direnzione nel procedere.

11. Coccige

Il coccige è in relazione all'ano perchè il suo movimento permette di aprire lo sfintere anale.
Conflitto: Identità sessuale, cambiamento di sesso: Collocarsi nella famiglia e nel clan. Esclusione, essere messi da parte.
Risentito: Sostituisco un bambino o Desideravano che fossi una bimba. "Dove mi siedo, dove appoggio il culo (all'interno della famiglia).

12. La colonna vertebrale

La colonna vertebrale è la continuazione delle fondamenta della persona. È la materializzazione delle fondamenta della persona, posto che la colonna vertebrale rappresenti i muri portanti della casa.
Farà riferimento con la vita della persona, con quello che pensa, con quello che fa, come si relaziona, le comunicazioni che ha con gli altri. Si tratta della struttura della persona.

Conflitto: Svalutazione centrale della personalità. Stress rispetto a quello che si desidera fare.
Risentito: «Chi sono?». «Cosa intendo fare della mia vita?». «Che sarà della mia vita?»

I problemi di schiena si riferiscono ad una mancanza di appoggio nella vita. Solitamente sono persone che si sovraccaricano di lavoro e pesi più di quelli che possono sostenere. Sentono questo eccesso di tensione sotto forma di dolore alla schiena. Caricare di troppe responsabilità la propria schiena, rivela una smania occulta di grandezza o il cercare di nascondere un complesso di inferiorità.

12.1 Vertebre lombari

Se al colpire una vertebra con il martelletto medico compare il dolore, si dovra cercare la "patologia" associata a quella vertebra.

Lombalgia
La lombalgia è una contrattura muscolare e si inserisce nel contesto di una impotenza che colpisce una zona della schiena. L'80% dei casi è relativa alla sessualità. Quando il dolore compare al risveglio al mattino, sicuramente c'è stato un conflitto sessuale nella notte appena trascorsa. "Fare ciò che si desidera, ma senza stress!". La lombalgia indica che si sta facendo qualcosa con un senso di colpa.

Sciatica
La sciatica è in relazione a L5-S1, il nucleso polposo endodiscale si ernia e comprime la radice nervosa, portando al dolore sciatico. Per la decodificazione osserveremo i conflitti di:
L5 (collaterali) e Sacro (le cose sacre).
Se è tra L4 ed L5, riguarda le regole con i collaterali, «Io non sono come gli altri». A destra = "Azione contrarriata". A sinistra = "Desiderio contrariato".

Iperlordosi
L'accentuazione della curva lombare, che porta la testa a volgersi verso il cielo, il padre. "Si cerca un riconoscimento da parte del padre". "Cerco mio padre, o la rappresentazione paterna".

12.2 Vertebre dorsali

Quando vengono colpite queste vertebre, si tratta di persone che accudiscono la famiglia per organizzare/gestire la famiglia.

A livello dorsale si hanno contratture e artrosi. Una artrosi a questo livello indica "Il pilastro della famiglia" - «Se crolli tu, crolla tutta la famiglia!».
Risentito: "Devo essere forte come un pilastro".

Spondilite anchilosante
Si indaga il settore che è stato colpito e quali siano state le ragioni biologiche. Le persone che ne vengono colpite sono quelle che "non dicono mai di no". La chiave di guarigione può essere dire anche una sola volta un convinto "no". Se non si riesce a dire no, si può dire "In questo momento non posso".
È il tipico conflitto delle vertebre dorsali. Occorrerebbe mantenere le distanze, esser lasciati vivere e respirare.

Ipercifosi
L'accentuazione della curva dorsale, porta la testa a guardare verso il basso, la madre. «Sono obbligato a fidarmi di mia madre», o anche «Sono loro che mi obbligano a stare con mia madre» anche se per accudirla. Sono persone che sopportano il peso della famiglia.
La schiena piatta, con la rettificazione della curva dorsale rappresenta rigidità.

Scoliosi
La scoliosi è una deviazione della colonna vertebrale sul piano frontale. C'è rotazione dei corpi vertebrali.
Si devono tenere in conto le vertebre colpite e le costole corrispondenti, e si valuterà il conflitto con il padre, fratelli o figli. Il conflitto classico è "Svalutazione rispetto ad un fratello, sorella, in relazione al padre o a un collaterale". Sono bimbi spazzatura, sui quali viene tirata tutta la merda.
Terapia: Riconoscimento del bimbo all'interno della famiglia.

12.3 Il collo

È il prolungamento della testa. Abbiamo i cinque sensi nella testa e i movimenti del collo aumentano il perimetro della percezione sensoriale. È una zona di comunicazione tra il corpo e la testa. L'artrosi cervicale «È un disaccordo tra ciò che penso e ciò che faccio». «Penso una cosa, però con le mie mani faccio altro».

Vertebre cervicali

13. Le costole

Conflitto: Protezione. Svalutazione affettiva dei figli per il non sentirsi amati, desiderati. Tristezza per il fallimento.
A destra: Affettivo. Madre, famiglia.
A sinistra: Pericolo, lavoro, famiglia politica.
Versante laterale delle coste: Presente.
Versante anteriore: Futuro, autorità, realizzazione.
Versante posteriore: Passato, sentimento.
Costole fluttuanti: iperrigidità degli ascendenti.
Rappresentano anche l'albero genealogico.

14. Spalle

Le scapole sono le vestigia delle ali, sinonimo di libertà. Una patologia della scapola è data da... "Impossibilità di poter volare", "Mi stanno tarpando le ali".
La scapola fa parte della spalla, pertanto va inscritta nella biodecodificazione della spalla. Si parlerà di tendinite, capsulite, spalla congelata e la calcificazione. Tutte queste patologie hanno la medesima decodificazione.
La prima decodificazione viene da Hamer ed è la "lateralidad biológica"
Spalla sinistra: funzione paterna. Come esercitiamo la funzione di padre "mi preoccupo, perchè non mi sono occupato bene dei miei figli"
Spalla destra: la funzione come essere umano, vale a dire a livello professionale, relazioni affettive con marito o moglie. (8 volte su 10 si tratta di conflitto con il partner).
Nell'ambito professionale: «Mi sento svalutato nel mio lavoro»
Nell'ambito affettivo con il partner: «Non mi occupo del mio partner, o ho lasciato il fianco di mio marito»

Spalla congelata (in destrimane)
Se si tratta della capsula articolare (offrire protezione) "Non l'ho protetto a sufficienza".
Sinistra: «Non ho potuto proteggere a sufficienza i miei figli»
Destra: «Non ho potuto proteggere a sufficienza mio Marito/Moglie»

Tendiniti
Va ricordato che: la spalla che duole leggermente, indica i tendini...un conflitto nel presente, nell'attualità. Se è la capsula articolare, si tratta di protezione, se sono i legamenti si tratta di futuro.

Lussazione Recidivante
Supponendo di essere destrimani ed avere una lussazione alla spalla destra; «Desidero più libertà di essere me stesso. Di non essere intrappolato nella famiglia o nel lavoro».

15.Il Gomito

Archetipicamente, il gomito possiede movimenti relativi al lavoro.
Conflitto: Relativo alla identità ed al lavoro, alla attività professionale, "Svalutazione del lavoro funzionale".
Risentito: «Mi faccio spazio».

Eczema o psoriasi
«Mi sento separato dal mio lavoro».
La faccia interna del gomito ha a che fare con l'affetto, l'abbracciare qualcuno. La superficie esterna ha invece a che fare con lo scansare qualcuno, sul volerlo allontanare.

Lussazione
«Desidero più libertà. Desidero uscire da questa situazione» Lussazione verso la faccia interna ha a che fare con gli affetti, mentre la lussazione vesro la faccia esterna, ha a che fare con il lavoro.

Epicondilite

16. Polso

Síndrome del Tunnel Carpale
Precisione dei movimenti. La testa ragiona, la mano esegue. Parliamo della negazione dei conflitti: «Negazione di quello che ho in mente», «Negazione dei miei conflitti», «Quello che penso non lo realizzo», «Ho un conflitto particolare e soprattutto non lo voglio vedere»
C'è qualcosa che non si vuole vedere nella propria famiglia?

Cisti di polso «Negazione della realtà»

17. La mano

Conflitto: Sentirsi invalidi manualmente. Conflitti relativi al padre ed al lavoro.

La mano realizza molte funzioni, per questo è importante verificare ciò che impedisce il realizzarle, un dolore in questa parte del corpo e quale parte della vita sembra colpire, per conoscere il suo significato. Le mani, come le braccia sono un prolungamento dell'area cardiaca; un dolore in queste strutture indica che quello che viene compiuto, non viene fatto con amore, soprattutto per amor di se stessi. Le mani si devono usare per esprimere il nostro amore per gli altri e per noi stessi. È giusto ricordare che la mano sinistra è in relazione alla capacità di ricevere e la destra a quella di dare. È possibile che il dolore provenga dal fatto che un persona si impedisca di fare ciò che chiede quella mano. Non ascolta le sue necessità, ne quello che il cuore desidera.

Dita delle mani Risentito:

18. Ernia discale

Solitamente è dovuta a recidive di conflitto di svalutazione che corrisponde alla problematica emozionale delle due vertebre coinvolte.

19. Pube

Conflitto di svalutazione sessuale. «Non sono capace a livello sessuale», «Sono un amante scadente».

20. Osteoporosi

Solitamente colpisce alle donne in menopausa, posto che abbiano avuto un ruolo di madre in casa propria. Una donna che passa i 50 si svaluta, localmente o globalmente e inizia a demineralizzare le sue ossa. Se riesce a rivalutarsi, inizia la guarigione con la comparsa del dolore.
«Non essere più quella di prima», (sessualmente, ad esempio).
La parola chiave dell'osteoporosi è di accettare con serenità il funzionamento fisiologico normale dell'essere vivi, dell'essere umane.

21. Fibromialgia

Tutti i colpiti da fibromialgia sentono che la gente non crede loro, perchè il dolore non se ne va. È una sofferenza interiore, è la malattia delle fibre familiari.
Fibro= vincoli familiari familiares, gli attaccamenti familiari...
mia= muscolo, l'impotenza, «Devo sottomettermi alla situazione»
algia= dolore, dolore psichico che si materializza nel dolore fisico

Conflitto: Il doppio obbligo. Si tratta di persone che sono sempre bloccate nelle storie di famiglia. Oppure:
  1. Il conflitto centrale è quello relativo alla direzione. L'organo colpito è il surrene.
  2. Svalutazione... Stato di sovra-responsabilizzazione - Mi svaluto nei confronti della famiglia e verso quello che ho fatto o che devo fare.
  3. Contatto imposto... Dover assumere, fare o stare con una determinata persona o una situazione
  4. Paura della morte...non della morte fisica, quanto della identità. Anche sentirsi di non appartenere alla famiglia, o che la famiglia non faccia quello che si desidera fare. Si tratta di persone eccessivamente servizievoli e responsabili.
Risentito: «Mi scontro con un doppio compromesso familiare». «Fedeltà alla famiglia e questa mi molesta». «Vado verso la persona che desidero, ma allo stesso tempo è il mio tormento». «Mi curo di me stesso, ma non mi do il diritto di farlo».
  1. «La direzione che ho preso nella mia vita non mi soddisfa»
  2. «La direzione che sto prendendo non mi soddisfa»
  3. «Ho l'obbligo di stare o fare quello che non desidero»
  4. «È mia responsabilità, debbo occuparmene io. Se non lo faccio io non lo farà nessuno».
Riassunto : Home → → Articoli → Il Sistema Osteo-Articolare
Utilità : Torna in alto
Aiuto | Info | Contatti
Sito web divulgativo, nessun diritto riservato.
I contenuti del sito sono di libero utilizzo
CSS3 | HTML 5