×
Le 5LB Articoli Malattie Cancro Tabelle Consulenze Telegram Filmati Youtube

Attivazioni Biologiche

•••

Benvenuti in Attivazioni Biologiche  

5LB e non solo



Madagascar

24 07 2021

Come per Kung Fu Panda, che mi ha insegnato molto, anche il film di animazione "Madagascar" può far riflettere, sebbene sia un film orientato alla leggerezza, al divertimento.
Guardandolo per l'ennesima volta, ho capito diverse cose:

  • c'è chi si accorge di volere e potere raggiungere e vivere la propria natura a dispetto di tutte le mille mila distrazioni;
  • prima o poi, soprattutto in condizioni di bisogno, la vera natura della persona esce allo scoperto;
  • può essere più dannosa la propria zona comfort che il darsi all'avventura;
  • non siamo animali solitari, per lo più, e il punto di vista altrui può aiutare più di quanto si creda;
  • ammettere i propri errori e rinunciare al dominio dell'orgoglio, fa bene a se' stessi;
  • credere e perseguire le verità altrui, trascurando le proprie, rende infelici e timorosi.
Il bisogno di Natura

Martin si accorge che, nel festeggiare il suo compleanno, è giunto alla metà della sua esistenza e gli sono rimasti il desiderio e la curiosità di scoprire le sue origini naturali. Ne discute con i suoi amici che condividono la stessa sua sorte e quotidianità, ma trova un muro di incomprensione e luoghi comuni e capisce, rassegnatamente, che non riescono a comprendere l'essenza del suo desiderio di Natura e libertà.

Così mi sento io quando parlo con i miei colleghi di quanto sia inutile la chemio che prepariamo ogni giorno, somministrata a persone ignare sulle ragioni della malattia che li ha coinvolti. Non comprendono l'importanza dell'aspetto psico-percettivo delle persone e continuano a trincerarsi dietro la sterile, immobile domanda «E allora come lo distruggi?» (il cancro).
Non discuto più, non cerco di argomentare, perché ho capito ormai da anni, che non si può svegliare chi sopravvive solo dormendo. Non posso parlare di percezioni emotive e bio-coerenza con chi vede solo numeri, protocolli e credenze. Stessa cosa per la attuale situazione viral-dittatoriale.


Il Sondaggio

22 07 2021

Come ideatore e gestore del Gruppo Telegram di Attivazioni Biologiche e con oltre 400 iscritti, mi è venuta l'idea di proporre un sondaggio conoscitivo - a risposta multipla - su ciò che le persone vivono al riguardo della 5LB. Il titolo del sondaggio era "In che modo la conoscenza delle 5LB ha migliorato o peggiorato la vostra vita?".

Le dieci possibili risposte erano:
  1. Mi hanno tolto la paura cieca delle malattie (31% di preferenze)
  2. Mi ha spinto a prendermi cura della mia vera natura (42% di preferenze)
  3. Non ha migliorato ne' peggiorato la mia vita (1% di preferenze)
  4. Ho capito delle cose che non avevano spiegazione (56% di preferenze)
  5. Mi ha gettato nello sconforto di aver fatto scelte sbagliate in passato (0% di preferenze)
  6. Sono riuscito/a capire il contatto tra mente e corpo (43% di preferenze)
  7. Non esiste una medicina giusta ed una sbagliata, ma quella che fa il bene della persona (20% di preferenze)
  8. Ha aumentato i miei dubbi sul da farsi (1% delle preferenze)
  9. Ho capito che sono io ad essere l'unico/a responsabile di me stesso/a (60% delle preferenze)
  10. Ho capito che è l'azione a cambiare la mia vita (52% delle preferenze)

Hanno votato 73 iscritti su 427, ovvero solo il 17.09% e questo dato mi fa sorgere un pensiero che non sto qui ad esporre.
Poi ci sono stati gli interventi personali e i commenti al riguardo del sondaggio. D'altra parte il sondaggio non consente di esporre compiutamente il proprio pensiero. Sono stati commenti interessanti, che riporto qui sotto.

Sindrome di Asperger

01 07 2021
Fin da ragazzo sono stato etichettato come "strano". Quello che veniva preso in giro, quello che non riusciva mai ad integrarsi del tutto, quello che giocava a calcio solo perché gli altri lo facevano e non c'era altro. Venivo messo in porta perché io non sapevo dribblare, avevo paura dello scontro fisico, non avevo la mentalità tattica e non riuscivo mai a stabilire a chi passare la palla. Venivo messo in porta, ma non riuscivo a parare in acrobazia e se davanti alla porta c'era confusione, io andavo in avaria.
Quando sono stato un po' più grandino, ho avuto incommensurabili problemi con le donne. Io non capivo gli sguardi, non riuscivo a farmi avanti e non avevo il "sense of humour" tipico dei sedicenni. Ero "strano", l'asociale, il disadattato. Rimediavo solo figuracce e delusioni.
Sono diventato grande e sono stato sempre colui che non vuol stare alle regole, che quando vede l'illogicità delle cose, gli si pone contro. Le regole stupide per me sono stupide e basta, non mi interessa che siano regole, sono solo stupide.
Sono sempre stato etichettato come indolente, amimico, anaffettivo, compulsivamente attaccato a rituali e schemi. Sono stato e sono etichettato come "strano".

Ho passato questi 53 anni mascherandomi, come ho scritto in un recente post. Ho cercato di conformarmi alla normalità, a quello che gli altri si aspettavano da me, o che io credevo si aspettassero da me. Ma quelle maschere erano scomode per la parte interna della maschera, per me stesso.
Discutendo con una amica di FaceBook, è venuto fuori che c'è una ragione al mio quotidiano disagio affettivo/comunicativo. Si chiama Sindrome di Asperger.
All'inizio ho creduto fosse una emerita cazzata, poi, come mi accade sempre, ho cercato di approfondire nel chiuso di casa mia. Ed ho scoperto diverse cose che mi sono state rivelatrici e, devo dirlo con onestà, di grande sollievo.
Prendo a prestito le parole di Wikipedia (https://it.wikipedia.org/wiki/Sindrome_di_Asperger). Le note in corsivo rosso, sono i miei commenti

Aggiornamento Terapia centro-personale

30 maggio 2021

L'approccio della Nuova Medicina Germanica (NMG) alla guarigione, condivide la stessa filosofia delle terapie centro personali, usate ampiamente nella psicoterapia e nelle tecniche alternative di salute mentale.
L'idea alla base di questo approccio è quella per la quale non è il terapeuta che guarisce, ma il suo ruolo è quello di supportare la persona in modo che essa possa creare le circostanze adatte alla sua auto-guarigione.
Le terapie centro-personali, anzitutto, sembrano non avere una struttura, quindi appaiono inefficaci a coloro che hanno sempre saputo che per condizioni gravi come il cancro o il diabete, ci voglia qualcosa di "serio" come chemioterapia, chirurgia e/o radioterapia, oppure che si debba ricorrere all'uso di farmaci per tutta la vita. Tuttavia, la NMG ci dice che alla vera guarigione non si giunge riparando l'organismo, che crediamo essersi guastato o essere stato prodotto malamente.

Ora sappiamo che i sintomi della malattia sono un segno evolutivo, una risposta biologicamente appropriata a specifiche situazioni che si verificano durante la vita. La vera soluzione ai sintomi di malattia è pertanto cercare di risolvere le situazioni, non ristrutturare il proprio organismo.
Ciò che gli operatori delle terapie centro-personali fanno è creare un ambiente confortevole e adeguato, in cui la persona abbia lo spazio e la quiete necessaria per visualizzare la particolare situazione conflittuale alla base del proprio disagio. Dopo avere imparato le Cinque Leggi Biologiche relative a malattia e guarigione, la persona necessita fare attenzione alla situazione attuale, nella mente, nel corpo e nello spirito, in funzione di vedere come l'organismo risponde alle sue condizioni qui ed ora.

Che cosa vuol dire conflitto di Territorio/Frustrazione?

15 05 2021

Che cosa vuol dire conflitto di Territorio/Frustrazione?
Per poter comprendere bene il Conflitto di Territorio/Frustrazione, è necessario anzitutto comprendere un po' di anatomia e fisiologia cerebrale, ma ancor prima comprendere le differenze tra maschio e femmina e tra destrimani e mancini.
1) Sia nel maschio che nella femmina, destrimani e mancini, ci sono i due lobi insulari destro e sinistro;
2) Sia nel maschio che nella femmina, destrimani e mancini, il lobo insulare destro gestisce le percezioni, il comportamento e l'ormonalità maschili;
3) Sia nel maschio che nella femmina, destrimani e mancini, il lobo insulare di sinistra gestisce le percezioni, il comportamento e l'ormonalità femminili.

Questi sono tre cardini fondamentali da imparare a memoria e sono fondamentali.

Poi entriamo nel mondo della meccanica cerebrale parlando di dominanza percettiva e dividiamo (concettualmente) i gruppi di persone in destrimani e mancini.
Come percepisce gli eventi il destrimane?
Come li percepisce un maschio mancino?
Come li percepisce una femmina destrimane?
Come li percepisce una femmina mancina?
Questa percezione è molto legata allo stato ormonale, quindi è necessario parlare di fertilità e meno/andropausa, ma tenendo anche conto di terapie ormonali e assunzione di farmaci ormonosoppressori (come la chemio terapia antitumorale, ad esempio).


Dedicato a...

Questo sito è dedicato a chi è sufficientemente curioso e in grado di mettere in discussione quello che sa.
Requisiti raccomandati:
  • capacità di ricezione;
  • pazienza (gli argomenti possono essere lunghi e articolati);
  • apertura mentale;
  • uscire dal giudizio e dalle dicotomie buono/cattivo, giusto/sbagliato, che sono concetti che in Biologia non esistono;
  • uscire dalla mentalità bellica nei riguardi della malattia;
  • uscire dall'antropocentrismo fallace, per scegliere la visione sistemica, per osservare il tutto in una armonia sublime;
  • disporsi a NON credere, ma a ricercare il senso biologico, a verificare attraverso osservazione ed esperienza.

Cosa vuol dire "Conflitto di Separazione"?

02 05 2021

A molte persone con problemi epidermici viene detto che hanno patito un conflitto di separazione, ma cosa vuol dire per quella persona? Cosa potrebbe capire da questa affermazione?
Per "separazione" molte persone intendono la separazione tra due coniugi (che di solito precede il divorzio), o tra due amanti. Si separano due strade, due cellule, due amici, due metà, insomma è un concetto non immediatamente inteso per quello a cui, nella realtà biologica, allude.
Più propriamente sarebbe un conflitto di "perdita di contatto" o di "distacco" e in biologia il contatto è il contatto vero e proprio, "a carne" come si suol dire. Ed è impressionante questo modo di dire, perché presuppone che sia la carne a toccare altra carne, ovvero il contatto più intimo, più reale e più coinvolgente.
"Conflitto di separazione" prevede un ragionamento per capire cosa voglia dire; "Conflitto di perdita di contatto" lascia subito intenderne il significato.

Animalizzando: per l'animale la perdita di contatto è veramente la perdita del "tocco", non si sente più toccato dai membri del suo clan, non è più coinvolto nel sistema di protezione, comunicazione e accoglimento che lo fa sentire al sicuro.

Cosa vuol dire "Conflitto di Svalutazione"?

24 04 2021
Cosa vuol dire, in soldoni, "Conflitto di Svalutazione"?
A moltissime persone tormentate da dolori ossei e muscolari, di varia intensità e durata, viene spesso detto che soffrono di un "Conflitto di svalutazione". Ma cosa significa per queste persone? Cosa capiscono da questa affermazione? Che hanno perduto valore? Che erano quotati sul mercato? E la perdita di valore è agli occhi degli altri o di se' stesse?
In definitiva cosa significa valore? A cosa allude? Come è possibile dare valore ad una persona? E rispetto a cosa?
Ecco che entra in campo il concetto di paragone, di confronto, di raffronto che poi allude al capitolo più infernale della vita di moltissime persone: il GIUDIZIO ed è qui che casca il proverbiale asino. Giudizio su più fronti: quello severo degli altri, quello severissimo della società, quello inappellabile di se' stessi.

Conflitto di svalutazione è una definizione impropria, più che altro psicologica e umana, ma in realtà e più correttamente sarebbe di inadeguatezza, di incapacità, di impotenza, di inattitudine.

Animalizzando: diciamo subito che nessun animale si paragona ad un altro e tanto meno giudica un altro animale. In questo modo viene evitato l'80% delle possibili conflittualità che, invece, appartengono tragicamente al mondo degli umani.

Cosa vuol dire "Conflitto di Attacco"?

21 04 2021

Cosa vuol dire, in definitiva, "Conflitto di Attacco"?
E "Conflitto di minaccia all'integrità"?
Anche questa definizione può avere poco significato in persone che non hanno conoscenze di 5 Leggi Biologiche ed anche coloro che le possiedono in modo superficiale, potrebbero essere in difficoltà. Abbinabile a queste due prime definizioni ci sono anche "Conflitto di deturpamento", "Conflitto di insudiciamento", "Conflitto di sradicamento".
Animalizzando sarebbe la percezione di essere disintegrati, di percepire il dilaniarsi del corpo, subire una perforazione, una violazione della struttura e dell'integrità corporea e questo avviene di fatto e realmente. Un morso ricevuto da un altro animale, un calcio rovinoso con lacerazioni, una zampata che strappa la pelle, una ferita causata da una roccia appuntita. Tutte cose che avvengono nella giungla e nella savana ed è affascinante pensare al fatto che, al costo di miliardi di esemplari, questa percezione abbia condotto molte specie a sviluppare corazze, aculei, conchiglie, ispessimenti e sistemi di protezione che rendono il mondo naturale così variegato.

Umanizzando, le cose si complicano e non poco. Occorre dapprima espandere il concetto di attacco, di minaccia all'integrità, di insudiciamento, di deturpamento, di sradicamento oltre i confini della materialità, per addentrarsi nella sfera metaforica, emotivo-percettiva.

Cosa vuol dire "Conflitto del Boccone"?

19 aprile 2021
Cosa vuol dire, in soldoni, "Conflitto del Boccone"?
E "Conflitto di sopravvivenza"?
Non mi interessa sapere come lo ha descritto il DR. Hamer, quello lo sappiamo dai suoi libri e dai tanti corsi che sono stati fatti.
Ciò che è evidente è che quando dici ad una persona che chiede informazioni o aiuto «Hai vissuto o vivi un conflitto del boccone», per lei ha, presumibilmente, poco significato. Se non ha conoscenze anche labili di 5LB, non capisce o potrebbe non capire cosa vuol dire.
Non capendo il significato, non riesce a rintracciare tale conflitto nel suo vissuto o dargli un nome o abbinarlo ad un evento significativo.
Per la maggior parte di noi, il termine "boccone" ha a che fare con il pezzo di cibo che si mette in bocca nel momento di alimentarsi; non è consueto estendere questo concetto all'inalazione d'aria (respirare), all'input sonoro (udire), al fascio luminoso (vedere), al coito (fare l'amore).
Mediamente la persona qualunque tende a stare nel palazzo di Sua Altezza (la mente) e difficilmente, se non viene guidato, scende nella tana di Jack e faccio riferimento al mio articolo di qualche tempo fa.

La Cura che non guarisce

10 04 2021
I frequentatori di questo sito sono avvezzi al binomio "Conflitto Biologico" e credo che la maggior parte di essi sia più interessata al coinvolgimento emozionale più che a quello biochimico. Credo che l'interesse alla biochimica sia più orientato verso l'alimentazione, probabilmente perché molti di loro sono affetti da qualche problema alimentare o perché, giustamente, sono convinti che l'alimentazione, in quanto necessità biologica quotidiana, non possa non influire sull'assetto organico.
Forse pochi si chiedono, o sono interessati a sapere, quali siano gli impatti conflittuali generati dai farmaci; eppure tantissima gente ricorre ad essi per tacitare legittimi e preziosi sintomi e altrettanta gente ricorra alla chimica per evitare tali segnali, come possiamo vedere dalla assillante e totalitaria spinta alla vaccinazione urbi et orbi.
In questo articolo tratterò proprio del conflitto biologico causato dalla intossicazione farmacologica, sebbene essa sia stata ottenuta con la migliore intenzione di far star bene una persona malata.
Si tratta di un lungo articolo e VI INVITO A NON LEGGERLO...se non credete che l'informazione possa aiutarvi a usare saggiamente i prodotti della chimica per la salute.


This webpage was created with Bluefish HTML Editor, published with Filezilla on NomadBSD system.
Use free and open source software.
Free the World!
Se ritieni che il mio lavoro abbia un valore, puoi contribuire con una piccola donazione Paypal
A proposito di...
A proposito di...
Bio-Pedia Humana
Bio-Pedia Humana